Roberto Latini, nuovo acquisto per una squadra Talìa più forte
settembre 8, 2015
Marigia Maggipinto, la nostra docente di movimento
ottobre 12, 2015

Ideato e diretto da Maurizio Ciccolella, si terrà il 18, 19 e 20 Settembre il primo Festival del Teatro sull’Acqua a Brindisi. Un evento unico per la città, che vuole sottolineare la bellezza del suo porto interno attraverso l’arte e il Teatro.

I tre giorni di Festival del Teatro sull’Acqua saranno dedicati rispettivamente a tre spettacoli che sono legati all’elemento del mare e dell’acqua: Arlecchino, ambientato nella Venezia del 1745, Odisseo che narra le peregrinazioni di Ulisse all’interno del Mediterraneo e Mio Fratello uno spettacolo che ci racconta di un mare interiore dove ci si può smarrire.

Il Festival del Teatro sull’Acqua vuole offrire agli spettatori un momento indimenticabile attraverso un evento unico per Brindisi che farà loro assistere a tre spettacoli diversi, in strettissimo contatto con l’elemento dell’acqua: di vitale importanza per il genere umano ed elemento di appartenenza per chi è nato in Puglia e sente il mare come un proprio compagno fidato, un rifugio accogliente, un approdo al quale fare ritorno.

Gli spettatori durante gli spettacoli saranno portati da una sponda all’altra del porto interno di Brindisi dalla motobarca o, come nel caso di Mio Fratello, assisteranno integralmente allo spettacolo all’interno del battello.

Il Festival del Teatro sull’Acqua si articolerà così:

18 Settembre: Arlecchino ore 20.00 – 20.20 e 22.30 – 22.50. Gli allievi della Scuola Talìa replicano lo spettacolo che li ha portati in giro per tutta la Puglia. Lo spettacolo scritto da Goldoni che appartiene alla tradizione italiana della commedia dell’arte, ma che in questo allestimento vuole riappropriarsi della concretezza tipica del teatro, lontana dagli stereotipi e da una recitazione sopra le righe. La serata vedrà l’intervento anche di Alessandra Giuliani, danzatrice con il fuoco, Roberta Palumbo, cantante e Daniele Mazza, polistrumentista di strumenti musicali della tradizione popolare che cotruisce lui stesso.

19 Settembre: Odisseo ore 21.00 / 23.00. Il secondo giorno del Festival è dedicato a uno dei poemi più importanti della storia della narrazione in versi. Un’opera magniloquente e densa che attraverso le peregrinazioni fa riscoprire il significato profondo della vita. In occasione di questa serata Maurizio Ciccolella leggerà alcuni brani estratti dall’Odissea di Omero. La scelta avrà come tema centrale l’amore e le bugie che Ulisse dice per amore. Le letture saranno accompagnate dal vivo al pianoforte dalla pianista Maura Palumbo.

20 Settembre: Mio Fratello ore 20.30 / 21.45 / 23.00. L’ultima serata del Festiva del Teatro sull’acqua si conclude con lo spettacolo scritto da Anna Piscopo che a Giugno è stato selezionato al Festival Internazionale di Rijeka e dove ha debuttato con grande successo di pubblico e acclamazione da parte degli addetti ai lavori. Diversamente dalle serate precedenti lo spettacolo sarà visto integralmente all’interno della motobarca che navigherà per tutto il porto interno di Brindisi fino al porticciolo turistico e ritorno. Lo spettacolo, molto intenso e particolare, ci offre uno spaccato contemporaneo della società con le sue nevrosi e le sue solitudini. Lo spettacolo è stato selezionato per una tournée in Grecia ad Atene ad Ottobre.

Gli spettacoli si terranno tutti e tre a Brindisi. Partenze motobarca presso la banchina centrale del Porto antistante la Scalinata virgiliana.

Lo spettacolo Arlecchino si terrà, dopo la traversata del porto, presso il Villaggio Pescatori (Casale)

Per assitere al Festival del Teatro sull’Acqua è necessaria una prenotazione chiamando o scrivendo su What’sApp al numero 3466606385. Gli ingressi a tutte e tre le serate sono gratuiti.

Descrizione analitica degli spostamenti e delle location:

Il primo dei tre spettacoli che sarà messo in scena, il 18 settembre, è “Arlecchino” che verrà messo in scena due volte nella stessa giornata. Per assistere a ciascuna replica il pubblico sarà diviso in 2 gruppi, secondo questo orario: prima messa in scena: ore 20.00 e 20.20; seconda messa in scena: 22.30 e 22.50. Lo spettacolo, che si alterna tra il mare e la terra ferma, prevede gli imbarchi per ciascuno dei suddetti orari, con il seguente percorso: partenza dal porto di Brindisi su viale Regina Margherita, banchina centrale antistante la Scalinata virgiliana, arrivo lato porto Villaggio pescatori.
Durante ogni traversata ciascun gruppo assiste alla primissima scena dello spettacolo e, dopo lo sbarco, viene accolto da un intermezzo: un viaggio musicale nei territori del sud Italia, con la voce di Roberta Palumbo che, insieme al polistrumentista Daniele Mazza, ricorderà i suoni tradizionali della nostra terra. Durante la performance musicale, la forza suggestiva della danza con il fuoco di Alessandra Giuliani regalerà agli spettatori momenti di magia. Ricongiunti i primi due gruppi di pubblico previsti per ciascuna delle singole messe in scena avverrà la sistemazione, con i posti a sedere prenotati, sullo spiazzo antistante il Villaggio pescatori per la continuazione dell’Arlecchino. Durata prevista di ciascun spettacolo 1 h e 50 min.
Il secondo spettacolo, 19 settembre, “Odisseo” si svolge sulla banchina centrale del porto antistante la scalinata virgiliana, in due orari differenti nella stessa giornata, ossia ore 21.00 ed ore 23.00.
Terzo ed ultima rappresentazione, 20 settembre, “Mio Fratello” si svolge interamente sulla motobarca che percorrerà l’itinerario Porto (imbarco banchina centrale di fronte la Scalinata virgiliana) – Porticciolo turistico, e sarà replicato tre volte, ossia ore 20.30, 21.45 e 23.00.

Servizi tg:

Tg Rai3

Tg Tele Rama