Sogni e fuochi | Sogni e fuochi
marzo 12, 2016
Ti amo | short film
settembre 7, 2016

Si è tenuta questa mattina presso il Castello Dentice di Frasso a Carovigno la conferenza stampa di presentazione del progetto “Sogni e Fuochi”, prima edizione della Notte di San Giovanni. L’evento affidato alla Scuola d’arte drammatica della Puglia Talìa all’Associazione culturale e Artistica SMTM è patrocinato dal Comune di Carovigno ed è in collaborazione con l’Associazione Karpene Terra di mezzo. Si terrà il 24 giugno a partire dalle ore 19,00 fino alla mezzanotte ad ingresso libero.

“Sono veramente soddisfatto- ha dichiarato il sindaco del Comune di Carovigno, Carmine Brandi – per l’iniziativa che questa amministrazione ha voluto patrocinare, su proposta dall’assessore alla cultura, spettacolo e marketing territoriale Pietro Laghezza; manifestazioni come questa, che prevedono uno spettacolo attraverso i luoghi più belli e suggestivi del nostro paese, sono molto ben accolte dalla nostra amministrazione perché rappresentano l’occasione di far conoscere e far rivivere le nostre bellezze naturali, storiche ed architettoniche”.

Sarà un inizio del tutto particolare e suggestivo quello che Maurizio Ciccolella, direttore artistico, su indirizzo dell’Amministrazione, ha pensato per “Sogni e fuochi”. Il primo spettacolo in ordine nel programma avrà luogo nella Villa Comunale, giorno in cui riapre al pubblico, dopo una ristrutturazione che ha riportato allo splendore questo luogo magico della città di Carovigno. Gli attori e il pubblico attenderanno dunque il Primo Cittadino per il taglio del nastro previsto entro le 19.30 e a seguire la messa in scena del primo spettacolo.

“Ho promosso con grande entusiasmo questo evento – dichiara l’assessore alla cultura, spettacolo e marketing territoriale, Pietro Laghezza – con l’auspicio che diventi una tradizione per Carovigno. Lo spettacolo avrà il merito di mostrare e far conoscere a tutti gli astanti il nostro meraviglioso paese. Passando tra i suoi diversi luoghi di ambientazione dalla villa comunale, al castello ed al centro storico, ci si imbatterà in un’ atmosfera suggestiva che darà ancora più risalto alle nostre bellezze che con queste iniziative ci auguriamo vengano sempre più conosciute ed apprezzate”.

Il direttore artistico della manifestazione, Maurizio Ciccolella, ha illustrato i contenuti e il programma di Sogni e Fuochi alla sua prima edizione, che si prefigge di “celebrare” la magica notte di San Giovanni con una serie di eventi diffusi nella città di Carovigno.

“Sogni e fuochi – dichiara Ciccolella – è un progetto culturale che investe una serie di aspetti importanti: non è solo spettacolo, è anche formazione, valorizzazione del sistema turistico, della filiera gastronomica, dei luoghi storici e naturali. Con questo evento aperto ai diversi settori dell’arte, visiva, musicale e teatrale, vogliamo ricostruire un’ambientazione speciale, caratterizzata dai temi della Notte di San Giovanni, in cui la città di Carovigno è il palcoscenico naturale”.

La manifestazione parte nella Villa comunale alle ore 19.00 con la messa in scena dello spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate” con gli attori della Scuola Talìa e alcuni giovani carovignesi che hanno preso parte ad un breve corso di recitazione offerto loro nel mese di giugno. Lo spettacolo si snoderà lungo la villa, appena ristrutturata, e il pubblico sarà condotto da un punto all’altro accompagnato da streghe, jolly e maghi. Fu lo stesso William Shakeaspeare, autore del “Sogno di una notte di mezza estate”, ad ambientare al 24 giugno la sua opera, celebre in tutto il mondo.
L’evento continua nel meraviglioso atrio del Castello Dentice di Frasso che dalle 21.00 sarà disponibile per una apericena, fruibile tramite ticket, con la partecipazione di due aziende locali: Il Rifugio del Principe e l’Azienda Agricola Pietrasanta. Contestualmente avranno luogo due performance, teatrale e musicale, sapientemente intrecciate tra loro. Una lettura dal vivo dei miti legati alla notte del 24 giugno con Maurizio Ciccolella, accompagnato da quattro allievi attori del corso professionale: Andrea Agagiù, Mattia Galantino, Rita Greco, Luana Mia Pirelli. L’esecuzione musicale sarà a cura dei Quatara, un progetto etno-acustico nato sul finire del 2015, dall’esigenza di alcuni musicisti di Mesagne e Carovigno di provare nuove sensazioni etno-acustiche, tratte dai suoni del mondo e dalla fantasia. La Quatara è un calderone solitamente in rame che si appende sotto al camino: loro sono una quatara di suoni, che si mischiano, si aromatizzano e bollono in continuazione, senza seguire schemi e particolari tradizioni. La formazione è composta da: Andrea Demilito (percussioni, didjeridoo), Luca Skanf (baglama saz e Irish bouzouki), Luca Sparro (bansuri, duduk), Toni De Pasquale (tamburello, tammorra).
Alle 22.30 tutti in corso Vittorio Emanuele per godere della musica classica ed inedita della violinista Vera Andrea Longo, che eseguirà la sua performance sul balcone del palazzo dell’Associazione Karpene. Vera Andrea vanta la partecipazione a numerose produzioni musicali tra le quali ricordiamo il Requiem di Mozart, Il barbiere di Siviglia di Paisiello, l’incisione del disco “Viaggio nello spazio musicale, omaggio a Samantha Cristoforetti” con l’ orchestra sinfonica del Conservatorio Tito Schipa di Lecce e l’incisione del disco “Essere Terra” con la Giovane Orchestra del Salento. E’ tra i primi violini dell’orchestra sinfonica del Conservatorio Tito Schipa di Lecce e primo violino e cantante solista della Giovane Orchestra Del Salento.
Alle 23.00 un momento magico e rituale con l’accensione del falò e due mangiafuoco in piazza e a seguire un concerto del Gruppo Folkloristico Sbandieratori Battitori ‘Nzegna”. Gruppo notissimo che nel 2011 ha avuto il riconoscimento quale “Gruppo Folkloristico di Interesse Locale” nel campo della musica popolare e amatoriale per la valorizzazione e divulgazione della tradizione della ‘Nzegna, di cui ne cura l’esecuzione musicale, dei canti e delle musiche della tradizione carovignese.

Agli spettacoli si aggiungeranno istallazioni video e grafiche diffuse nel percorso che collega i tre punti di interesse, oltre al debutto del giovanissimo pianista Teddy Locorotondo di soli otto anni. In piazza sarà allestito uno stand mercatino di scambio libri a cura del comitato organizzatore del 1° Concorso letterario città di Carovigno “Il filo della fantasia”.
Tutti gli eventi sono ad ingresso libero e gratuiti.