Modalità di prenotazione del posto allo spettacolo cabaret tragicomico
aprile 28, 2018
Sinossi Santino
agosto 1, 2018

Progetto BorgArti

Vincitore dell’avviso “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura (Ed. 2017)”

Il progetto Borgarti è realizzato con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”

Finalità generale del programma “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura” è sostenere e valorizzare il talento culturale e creativo dei giovani artisti italiani nell’ottica di favorire lo sviluppo e l’affermazione delle ampie capacità creative esistenti nel nostro Paese con riferimento a tutti i settori culturali e creativi, promuovendo, altresì, una più ampia partecipazione e fruizione culturale da parte di tutta la popolazione e, in particolare, dei giovani.

In coerenza con tale finalità, il bando intende sostenere progetti relativi alla realizzazione di iniziative e attività artistico-culturali incentrate sulla promozione del dialogo interculturale e sociale, sulla valorizzazione delle pluralità e diversità delle comunità locali e sull’inclusione e coesione sociale, da realizzarsi nelle periferie urbane e che coinvolgano giovani autori, artisti, interpreti ed esecutori di età non superiore ai 35 anni residenti nel territorio italiano.

Il progetto Borgarti è in rete tra:

Capofila: Associazione Culturale ed Artistica Scuola per i Mestieri del Teatro del Mediterraneo S.M.T.M.

Partner: Comune di Carovigno, Comune di Ostuni

Presentazione Capofila

È un’associazione culturale fondata a Brindisi (Puglia) nel 2002, attualmente affiliata all’Ente Nazionale ASI Associazioni Sportive e Sociali Italiane, riconosciuta dal CONI. Inoltre è riconosciuta dall’Albo della Regione Puglia quale Associazione di promozione sociale.
Ha collaborato con molteplici enti locali, nazionali ed internazionali; tra cui: Teatro Pubblico Pugliese, Comune e Provincia di Brindisi, Unione dei teatri d’Europa, Fractals e Status Human (Grecia).

Ha realizzato e diretto progetti vincitori di avvisi pubblici nazionali, del Gal Terra dei Messapi ed ha collaborato a progetti europei.
Dal 2010 si occupa stabilmente di promuovere il teatro con i giovani, attivando un progetto denominato Scuola d’arte drammatica della Puglia Talìa, che si è affermato a livello regionale quale maggiore polo di formazione e produzione teatrale per i giovani. All’interno di questo progetto sono stati realizzati 15 corsi di formazione per adulti, 3 corsi professionali riconosciuti a norma di legge, 18 rappresentazioni teatrali, 2 cortometraggi e una web serie. Nel 2012-2013 Coordina e dirige la rassegna estiva e natalizia del Comune di Brindisi.

Il progetto Borgarti ha la mission di coinvolgere gli artisti under 35 attraverso la realizzazione di un Festival che includa ospitalità e nuove produzioni.

Ospiterà 4 spettacoli e produrrà quattro nuovi spettacoli che andranno a comporre il cartellone del Festival, che si realizzerà a Settembre prossimo nelle borgate di Carovigno ed Ostuni.

  • Per le nuove produzioni il progetto si muove nell’ambito del placetelling creativo: una narrazione dei luoghi,  attraverso il teatro con l’utilizzo delle nuove tecnologie.
  • Per le produzioni ospitate si sceglieranno 4 spettacoli di giovani artisti che rispondano a criteri di coerenza con le finalità progettuali ed il bando.

I giovani artisti e le proposte di spettacolo saranno selezionati attraverso il bando che scade il 02.08.2018.

Oltre alle figure artistiche indicate nel bando il progetto si avvarrà anche di un esperto in allestimento multimediali: sempre entro il 02.08.2018 è possibile inviare la propria candidatura alla mail: festivalborgarti@gmail.com

In particolare si cercano esperti di tecnologia multimediale under 35 da inserire nella produzione degli spettacoli.

Finalità del progetto

L’iniziativa in oggetto mira prioritariamente a promuovere il talento dei giovani artisti locali, dando loro la possibilità di essere guidati e coordinati in un progetto che dia loro non solo visibilità e occasione di confronto, ma anche di crescita professionale, attraverso l’accompagnamento e supervisione di professionisti con esperienza.

Il progetto mira a valorizzare il territorio, quale palcoscenico naturale, le sue storie come documento vivo da riutilizzare, coinvolgendo in modo attivo la comunità locale e promuovendo il dialogo sociale ed interculturale.