La Vedova Allegra
ottobre 16, 2017

CANDIDO Liberamente ispirato al Candido di Voltaire

Scritto da Antonio De Mattia
Regia di Maurizio Ciccolella
Con Marco Pezzella Liliana Putino Mino Profico Marco Antonio Romano

Qual è il migliore dei mondi possibili? Quello che ci ostiniamo a cercare in un altrove sempre spostato nel tempo e nello spazio?
Quello di cui ci accontentiamo nella realtà o quello che altri hanno preparato per noi?
Ma anche: che cosa è il mondo? L’intero universo, lo spazio, noi stessi?

Da queste domande parte “Candido”. Viaggiatore di mille avventure, sventurato e fortunato, giovane ingenuo e pronto a tutto.
In una giostra di personaggi e situazioni al limite del verosimile, ma non troppo distanti dal possibile, Candido è educato a non vedere, a non leggere la realtà; eppure essa gli sbatte contro in tutta la sua crudezza, lo avvolge e si rende allo sguardo. Al suo e al nostro, per misurare senza veli che cosa è il qui e cosa l’altrove.